5 cose da non regalare alla propria moglie per Natale

Caro, cosa mi regali per Natale?”. È una domanda che nessuno dei signori maschietti ascolta di buon grado: e sì, perché fare il giusto regalo alla propria moglie o fidanzata non è affatto facile, soprattutto quando si tratta di ricorrenze come queste: la banalità è dietro l’angolo! Ecco però 5 cose da NON regalare alla propria moglie per Natale: almeno così, una figuraccia o un lancio dei piatti ve lo eviterete.

Non regalare….

1 . Piccoli elettrodomestici: anche se la vostra amata spasima per l’ultimo modello di aspirapolvere visto in tv, desistete, almeno adesso che è Natale, e rimandate l’acquisto ad un’altra data, magari senza ricorrenza. Cosa penserà vostra moglie vedendo impacchettata sotto l’albero un aspirapolvere? Che la considerate una domestica?

2 . Biancheria per la casa: la situazione non varia molto da quella descritta per i piccoli elettrodomestici. Regalare tovaglie, asciugamani natalizi, strofinacci, ecc., non rappresenta un vero e proprio regalo di Natale personale, in quanto si tratta di oggetti ad uso comune. Evitate.

3 . Dono riciclato: capita che quando una coppia si lasci, qualcuno rivoglia indietro i propri regali. Una pratica barbara, certo, ma che per alcuni è di vitale importanza, casomai si ripresentasse l’occasione di un’altra fidanzata o moglie alla quale riciclare il dono restituito. Forse voi non lo immaginate, ma le donne – in un modo o nell’altro – vengono a sapere sempre tutto….

4 . Creme antirughe e anticellulite: fra le 5 cose da non regalare alla propria moglie per Natale vi sono le creme estetiche. Pensateci un attimo: cosa le state comunicando? Che è vecchia? Oppure che è grassa? Il pranzo delle feste sta per rimanervi sullo stomaco fra 3, 2, 1…

5 . Manuali: non azzardatevi a regalare manuali di auto aiuto o cose tipo “come diventare una perfetta cuoca”, “una moglie perfetta”, ecc. È un’offesa che non dimenticherà facilmente.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: