Arredare con i tappeti

A volte basta un tappeto per dare personalità ad un ambiente altrimenti troppo scialbo, non importa se sia antico o moderno, di manifattura pregiata o economico.PBRA volte basta un tappeto per dare personalità ad un ambiente altrimenti troppo scialbo, non importa se sia/ antico o moderno//, di /manifattura pregiata// o di
/Produzione industriale//.

/PPIMG title=”arredare con i tappeti” alt=”arredare con i tappeti” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=350 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=232 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/2/1806/data/180439756.jpg”Non tutti siamo abituati ad arredare la casa con l’utilizzo dei tappeti, a volte per abitudini familiari trasmesse oppure perchè non riusciamo a trovare un prodotto che soddisfi le tante idee che ci attraversano la testa. BRIn realtà, però, i modi e gli utilizzi di questo tipo di prodotti possono essere vari, risolvere situazioni di apparente vuoto/EM organizzativo ed aggiungere calore e senso del comfort ad abitazioni già belle, ma mancanti di un dettaglio ben definito.

/PPNaturalmente il tappeto va usato in funzione delle caratteristiche dell’ambiente da arredare. Ad esempio, in un /arredamento monocolore// uno o più tappeti di un colore acceso rappresentano una soluzione per ravvivare l’atmosfera. BRUn altro artificio è quello di scegliere il colore del tappeto dello stesso colore dominante in /tende //o /tessuti dei rivestimenti//.
/PI tappeti più diffusi nelle nostre case sono comunque i /tappeti di cotone a trama piatta//, disponibili in un’infinita varietà di colori, fantasie e dimensioni, che già da soli sono sufficienti per personalizzare l’ambiente. PI tappeti possono servire sia per raccogliere /EMche per dividere /EMin più zone funzionali un locale.BRAd esempio in un soggiorno un tappeto può servire per delimitare la zona conversazione raccogliendo divano, poltrone e tavolini di servizio, mentre due, ben /coordinati tra loro//, delimiteranno da un lato la zona conversazione e dall’altra la zona pranzo. BRLa
/Passatoia//, invece, un tappeto lungo e stretto, è ideale per delimitare aree di passaggio, come ingressi e corridoi.

/PPUn tappeto molto particolare può anche essere usato come /elemento decorativo da appendere alle pareti//, ma non deve essere troppo grande né pesante.

/PPBRNaturalmente, nell’ampia gamma e tipologia di tappeti in cui si può scegliere, bisognerà trovare quello più adatto al proprio stile di arredamento. BRTutti i tipi di tappeti hanno comunque la caratteristica comune di riuscire a scaldare /EManche l’ambiente più freddo.

/PPIMG title=”tappeto antico” alt=”tappeto antico” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=350 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=233 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/2/1806/data/176996917.jpg”I tappeti più pregiati sono, naturalmente, quelli /orientali//, provenienti dalla Persia, dall’Anatolia e dal Caucaso. Come per tutti gli acquisti che richiedono un cospicuo investimento economico è necessario rivolgersi a negozi seri ed affidabili, che forniscano anche un /certificato di autenticità// del prodotto.

/PPSe il
/Prezzo// di un tappeto antico appare troppo alto per le proprie possibilità, è sempre possibile acquistare un modello di /seconda mano//, ad esempio ad un’/asta//. Ma, in questo caso, se non si è personalmente degli esperti, è necessario farsi assistere da chi ne sa di più.

/PPOltre ai tappeti antichi, inoltre, è sempre possibile acquistare /tappeti orientali di manifattura moderna//, sicuramente meno cari. Tra questi ne esistono di realizzati al telaio ancora con tecniche tradizionali, ed altri realizzati industrialmente con fibre naturali miste a fibre sintetiche.

/PPIMG title=”tappeto moderno” alt=”tappeto moderno” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=350 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=198 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/2/1806/data/93834473.jpg”Esistono poi tipi di tappeti orientali meno costosi, come i /kilim //della Turchia, con disegni geometrici e colori naturali che si attenuano con il passare del tempo. BRLa lavorazione kilim è ottenuta su /telai mobili//: il risultato è un tappeto tessuto /senza vello//.BRLa loro caratteristica è che si adattano armoniosamente a qualunque stile di arredo, da quello rustico a quello ipermoderno.

/PPCi sono poi i tappeti /dhurrie//, anche questi tappeti senza vello simili ai kilim, che si producono in alcune zone dell’India. Sono realizzati sia in lana che in cotone, caratterizzati da colori pastello su sfondo panna e disponibili in tante pezzature e fantasie. Quelli a disegni geometrici sono ideali per l’arredamento moderno.

/PPBRLe possibilità offerte oggi, in un mercato che mette a confronto tecnologie, idee e design differenti, permettono di affrontare la scelta di un tappeto all’interno di in un vasto assortimento nel quale non ci sono praticamente limiti di sorta, sia per dimensioni quanto per motivo grafico e tipologia del tessuto.

/PPA tal proposito /SITAP//, /Società Italiana Tappeti//, ha in catalogo una collezione, denominata /Contemporary,// il cui design è stato completamente curato da /Natalia Pepe//. Innanzitutto, molta attenzione è stata data alla scelta dei materiali ed al metodo di lavorazione: i tessuti mixano con grande cura lana vergine di altissima qualità, stabile e compatta perchè tessuta ad alta densità, con il poliestere, in grado di donare brillantezza e resistenza nel tempo; inoltre, sono stati attentamente utilizzate lavorazioni artigianali e la tecnica artigiane hand tufting/EM per ottenere diversi spessori ed effetti tridimensionali, così come è stata utilizzata la tecnica del carving/EM per marcare con decisione i contrasti e le differenze tra i volumi.

/PPIMG title=”Sitap: Vintage” alt=”Sitap: Vintage” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=230 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=157 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/2/1806/data/VINTAGE-di-SITAP.jpg”Della collezione Contemporary fanno parte tappeti come /Vintage,// caratterizzato da geometrie ed aggregazione di elementi, oppure /Barcelona,// dai molti e svariati utilizzi in virtù delle tre diverse dimensioni in cui è disponibile; /Garden,// invece, permette di ricoprire grandi superfici potendo associare ed accostare senza soluzione di continuità più tappeti grazie al suo particolare disegno, mentre /Chic// si caratterizza per la sua singolare originalità.

/PPDa /NILUFAR//, sempre rimanendo nel settore commerciale dei tappeti di design contemporaneo, possiamo proporre la serie /Contemporanei,// con tantissime proposte varie ed eterogenee, diverse nel design, come nelle dimensioni e nella caratterizzazione dei tessuti, per poter soddisfare le richieste più disparate.

/PPIMG title=”Nilufar: Rock Skin” alt=”Nilufar: Rock Skin” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=225 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=221 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/2/1806/data/ROCK-SKIN-di-NILUFAR.jpg”Assolutamente originale, ad esempio, è il tappeto /Rock Skin// del designer /Arik Levy//, in manifattura Tai Ping/EM, che spicca per la particolare sagoma che richiama, appunto, una serie di massi bidimensionali.

/PPApparentemente più regolare, dal punto di vista del profilo, ma più moderno ed aggressivo per quanto riguarda la texture ed i colori, è il tappeto disegnato da /Beppe Caturegli// nel 2003, il cui  disegno, nelle intenzioni del designer, vuole riprodurre l’andamento della azioni della Borsa di New York, in un determinato momento e per uno specifico settore. Di dimensioni pari a 370×280 cm, questo elemento è realizzato con tecnica mista in lane policrome.
/P
pa href=”http://www.lavorincasa.it/articoli/in/arredamento/arredare-con-i-tappeti/” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento