Carnevale d’Ivrea 2014: ci siamo!

Al via la nuova edizione del Carnevale d’Ivrea con la famosa battaglia delle arance che regala sorrisi ed emozioni uniche.

/PP10/02/14 – Lo storico Carnevale di Ivrea merita di essere visto almeno una volta nella vita, è una delle feste più antiche d’Italia ed anche una delle più particolari. Questa festa è stata istituzionalizzata nel 1808, ma ha rimandi storici molto più antichi, infatti storia e leggenda si BRintrecciano e si possono respirare ad ogni edizione.

/PPProtagonisti indiscussi sono la Vezzosa Mugnaia, simbolo di libertà e riscossa, ed il Generale con lo Stato Maggiore. Il Carnevale è la rievocazione storica di un momento molto importante per la storia di Ivrea, ovvero quando il popolo è insorto dalla tirannia, grazie al simbolico gesto della mugnaia Violetta. Tutto il popolo insorto sfilò per le strade del paese ed il Corteo dei Rioni rievoca quel momento, culminando poi con la battaglia delle arance, spettacolare e coinvolgente manifestazione per cui vale la pena correre il rischio di essere colpiti da qualche arancia.

/PPTutto il centro di Ivrea viene chiuso per il Corteo e la battaglia delle arance che dura 3 giorni, dalla domenica al martedì grasso. BRPer il 2014 il fulcro del Carnevale avrà luogo dal 28 febbraio al 04 marzo compresi: dei giorni intensi, emozionanti, imperdibili.

/PPPer godersi quindi il Carnevale, ma senza rinunciare a tranquillità e riposo, si può scegliere come base Piverone e precisamente il BB “La vita ed il tralcio”. Si è immersi nel verde ed Ivrea è a soli 12 km di distanza. Il BB può accogliere famiglie e piccoli gruppi e di sicuro vi potrò dare ottimi consigli, come per esempio quello di indossare il cappello frigio durante il Carnevale di Ivrea.

/PPPronti a vivere il Carnevale d’Ivrea? Una manifestazione da non perdere!

/PPBLink: bb biella/B
/PB©info/B Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? BRLeggi come procedere
pa href=”http://www.freeonline.org/cs/com/carnevale-d-ivrea-2014-ci-siamo.html” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento