Come prendersi cura di un Bonsai

La tecnica di coltivare alberi in miniatura in un piccolo vaso è antichissima e viene dall’oriente. In Giappone esistono veri e propri giardini Bonsai, alcuni molto antichi.

La passione per i Bonsai è comunque diffusa in tutto il mondo e in molte nazioni ci sono dei piccoli vivai o dei veri e propri musei sull’arte Bonsai da visitare.

In Italia gli alberelli Bonsai si possono acquistare in molti vivai, in alcuni supermercati e online. Alcuni comuni organizzano il mercatino bonsai, dove potete trovarne di varie tipologie e qualità.

Bonsai non è un tipo di pianta, ma solo il modo di coltivarla. Potrete quindi scegliere l’alberello che più vi piace. Se siete dei principianti il più semplice da coltivare in casa, il più economico e diffuso è il Bonsai Ficus. 

Un’altra opzione valida da tenere sia in casa che in giardino nel periodo meno freddo è il Bonsai Olivo, abbastanza semplice da coltivare e molto carino da vedere, essendo pur sempre un mini albero da frutto.

Il prezzi per l’acquisto di un bonsai possono variare dai pochi euro per un alberello giovane e comune, fino alle centinaia e persino migliaia di euro per alberi con molti anni, dalla forma particolare e di particolare pregio.

Vi proponiamo ora alcuni consigli generici e pratici per la coltivazione di un bonsai. Naturalmente vi consigliamo di informarvi attentamente sulle cure specifiche del vostro bonsai a seconda dell’alberello che avete scelto, in modo da ottenere il meglio per il vostro piccolo albero.

Come curare un Bonsai

Il Bonsai e l’acqua

Il bonsai è un piccolo albero in un piccolo vaso, il che non significa che abbia meno bisogno d’acqua e nutrimento. Proprio perchè il vaso del bonsai è molto piccolo è necessario controllare che il terreno sia sempre leggermente umido e mai secco. Il bonsai va innaffiato ogni giorno, se non addirittura due volte al giorno nella stagione calda.

Dove tenere il Bonsai

Ogni albero ha bisogno di un particolare ambiente, per cui che decidiate di tenere il vostro bonsai in casa o all’aperto è necessario che tentiate di riprodurre al meglio le caratteristiche climatiche della sua zona di origine: luce, temperatura, umidità e terreno.

Fertilizzare il Bonsai

Come dicevamo precedentemente i bonsai vivono in piccoli vasi, per cui il terreno tende ad impoverirsi rapidamente. Ricordatevi quindi di fertilizzare il bonsai nel periodo vegetativo della pianta. Utilizzate un prodotto specifico per la pianta.

Tutti gli strumenti di cui avete bisogno per la cura del Bonsai

Li trovate nei negozi specializzati e servono per la cura dei vostri piccoli alberi. Ricordate che l’arte bonsai è soprattutto pazienza e gusto estetico. Sicuramente vi serviranno forbici, tronchesi, fili metallici per dar forma ai rami.

Una piccola nota e da porre sui vasi. Un bonsai non vive tutta la vita in un solo vaso, certo l’albero, grazie alle vostre cure rimane piccolo, ma continua pur sempre a crescere. Periodicamente il Bonsai va quindi rinvasato.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: