Come fare il lievito madre col metodo Bonci

Chi ama i fornelli, sa che il lievito madre realizzato con il metodo Bonci è quello più in voga al momento. Gabriele Bonci è uno chef molto noto, famoso soprattutto per la sua ricetta del lievito madre perfetto, che permette di realizzare impasti leggeri e gustosi.

Per questo motivo, oggi, impariamo a fare il lievito naturale direttamente a casa seguendo i consigli del “re della pizza”.

Il metodo Bonci

Per realizzare il lievito fatto in casa, basta davvero poco, sia in termini di ingredienti che di semplicità. Naturalmente, ci sarà poi la fase di riposo che dura molto tempo, ma la preparazione in sé è davvero elementare.

Ma quali ingredienti occorrono? Prendete nota:

  • un cucchiaino di farina di segale
  • un cucchiaino di farina integrale
  • acqua q.b

Procuratevi poi: un vasetto piccolo di vetro (quello per le confetture andrà benissimo), della garza sottile e un elastico.

Adesso seguite i vari step del procedimento:

  • prendete il vasetto e riempitelo per metà con l’acqua tiepida
  • aggiungete la farina
  • alcune ricette consigliano di accludere un cucchiaino di miele per aiutare la fermentazione, ma è facoltativo
  • mescolate
  • adesso, coprite il vasetto con la garza e bloccatela con un elastico sotto al bordo
  • mettete il composto a riposare in un luogo asciutto e caldo, al riparo da correnti d’aria
  • lasciatelo lì per 48 ore
  • trascorso questo tempo, aprite il vasetto e aggiungete un cucchiaio di farina. Mescolate
  • richiudete e lasciate fermentare per altre 48 ore
  • continuate ad alimentare il composto ogni 48 ore con un cucchiaino di farina per circa 10 giorni. Fate attenzione che il barattolo sia sempre al caldo e non subisca sbalzi di temperatura

A questo punto, non vi resta che attendere, per poi proseguire con la seconda parte della preparazione. Una cosa molto importante da ricordare è quella di controllare che sulla farina non si formi nessuna patina: in tal caso, occorre toglierla con delicatezza perché vuol dire che l’impasto sta diventando troppo acido.

Con il passare dei giorni, noterete come il vostro lievito madre da liquido, stia divenendo progressivamente più denso. Se invece vedete che c’è ancora troppa parte liquida o comunque la densità non è di vostro gradimento, potete aggiungere un po’ di farina bianca (secondo le preferenze, ma non esagerate!).

Trascorsi 10 giorni, ecco come procedere:

  • estraete il composto dal vasetto di vetro
  • aggiungete della farina bianca in maniera progressiva, fino a che non avrete ottenuto un panetto di consistenza medio-dura
  • ora, prendete il panetto così ottenuto e mettetelo in una ciotola
  • coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 24 ore

Il rinfresco della pasta madre

A questo punto, abbiamo realizzato il lievito madre fatto in casa così come si faceva una volta. Adesso, però, per mantenerlo “in vita” occorre rinfrescarlo in maniera periodica: la parte più ostica è proprio questa, poiché bisogna sempre essere sempre ligi nel ricordarsi i tempi giusti del rinfresco, nel pesare il panetto di volta in volta, e nel dosare gli ingredienti. Ma il gioco vale la candela, decisamente.

Ma come si fa il rinfresco del lievito madre? E ogni quanto tempo occorre farlo? Ecco il procedimento da seguire per realizzarlo:

  • procuratevi una bilancia precisa e pesate il vostro panetto di lievito
  • in base al peso, dovrete aggiungere all’impasto la stessa quantità di farina e la metà del suo peso di acqua. Esempio: il vostro panetto pesa 300 gr; allora dovrete aggiungere 300 gr di farina e 150 di acqua
  • impastate
  • sistemate il tutto in un barattolo di vetro capiente
  • riponete il tutto in frigo

Il rinfresco va fatto con cadenza almeno settimanale, ma nei periodi più caldi anche due-tre volte a settimana. Per la scelta della farina, sentitevi liberi di preferire la tipologia che preferite (integrale, 0, 00, 1, ecc.). Dopo due o tre rinfreschi, potrete cominciare ad utilizzare il lievito madre.

Vi lasciamo, infine, con un’altra ricetta del lievito madre, al secondo posto fra le preferite del web, ovvero quella di Giallo Zafferano. Gli ingredienti sono leggermente diversi, ma la sostanza della preparazione non cambia!

Le ricette da fare

Adesso che avete il vostro lievito madre, potete sbizzarrirvi nella preparazione dei lievitati. Ecco le nostre guide di cucina perfette per i vostri esperimenti culinari:

  1. Come fare il pane in casa
  2. Come fare la pizza in casa
  3. Come fare i calzoni al forno con pomodoro e mozzarella
  4. Come fare la focaccia con crema di basilico 

(fonte foto: pixabay.it)

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: