COME FARE PER ELIMINARE LE FORMICHE IN CASA

Con l’arrivo della primavera, ecco tornare le instancabili formiche alla carica per recuperare scorte per il lungo inverno. Se da una parte questi animali sono encomiabili per la loro solerzia e laboriosità, dall’altro trovarsi con file chilometriche di formiche in casa e fra il proprio cibo non è esattamente una cosa piacevole. Occorre, dunque, far fronte all’evenienza e dissuadere le formiche a colonizzare il proprio appartamento. Sì, ma come?

Evitando stragi, di certo possiamo pensare a soluzioni non invasive che “convincono” le formiche a scegliere un altro posto anziché la nostra dispensa come ristorante. Prima di tutto, partiamo dalla pulizia. È fondamentale, per scongiurare l’arrivo delle formiche, non lasciare in giro per casa residui di cibo, briciole o alimenti in buste aperte in luoghi di accesso facile. Ricordate, però, che questi animali possono tranquillamente passare sotto porte, mobili ed ante, quindi non sottovalutate la possibilità che entrino ed escano indisturbate anche da cassetti e pensili.

Cercate di tenere casa sempre in ordine, chiudete gli alimenti in contenitori di plastica e vetro e lasciate sempre tavoli, pavimenti e lavelli privi di residui e briciole. Nel caso in cui le formiche siano già padrone del vostro appartamento, o comunque per una maggiore sicurezza, potrete lavare a fondo mobili e pavimenti con una mistura di acqua calda, bicarbonato ed aceto bianco (o di mele): l’azione disinfettante di questi elementi garantisce una pulizia profonda delle superfici, senza contare che le formiche odiano l’odore dell’aceto.

Nel caso in cui voleste un’azione più forte per eliminare le formiche, potrete sempre far ricorso all’aceto oppure ad una mistura di acqua e peperoncino. In entrambi i casi, vi servirà uno spruzzino con vaporizzatore. Per la soluzione con l’aceto, basterà riempire il contenitore con l’aceto e spruzzarlo nella zona interessata, lungo il percorso seguito dalle formiche oppure nei buchi o nelle intercapedini dai quali fuoriescono. Per la soluzione con acqua e peperoncino, vi basterà, invece, preparare un po’ d’acqua con dentro qualche peperoncino secco sminuzzato, lasciate riposare un paio di ore, e poi erogate il prodotto come descritto poc’anzi. Se avete animali in casa, vi consigliamo di utilizzare la soluzione con aceto che, sebbene abbia un odore forte anche per gli umani, non è dannosa per i pet, a differenza del peperoncino che potrebbe provocare irritazione alle mucose e agli occhi del vostro cane o gatto. Ricordate che questi repellenti naturali vanno applicati una volta al giorno ed in maniera costante.

Se invece avete scovato un vero e proprio nido di formiche in casa, magari proprio sul vostro terrazzo, allora il discorso potrebbe essere diverso a seconda dell’entità del formicaio stesso. Nel caso in cui il nido sia di dimensioni ridotte, allora i rimedi descritti possono essere assolutamente validi, ma nel caso in cui il formicaio sia di grandi dimensioni (improbabile, ma da non escludere), allora potrebbe essere necessario chiamare un disinfestatore professionista per eliminare il problema alla radice.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: