Come igienizzare la lavatrice

In lavatrice finiscono un bel po’ di cose e di macchie, e non sempre è facile far sì che l’interno sia perfettamente igienizzato. Certo, l’utilizzo di prodotti specifici per eliminare i batteri è un’abitudine eccellente, ma i prezzi sono piuttosto alti. Per questo motivo, oggi vi diamo qualche dritta utile ed economica su come igienizzare la lavatrice ed eliminare calcare e batteri.

Per prima cosa, imparate a segnare sul calendario le date di grandi pulizie relative proprio alla lavatrice: ogni mese, infatti, dovrete ricordarvi di fare un lavaggio a vuoto alla massima temperatura e senza detersivi. In questo modo non solo di scioglie lo sporco e si eliminano i cattivi odori, ma si garantisce una lunga vita al proprio elettrodomestico.

Molto utile è anche aggiungere all’acqua del lavaggio a vuoto l’aceto di mele, che permette di eliminare il calcare e di igienizzare la lavatrice. Ricordatevi, però, di inserire il programma “mezzo carico”, in modo che l’aceto non sia molto diluito.

Se il vostro problema sono i cattivi odori causati dalla proliferazione dei batteri, si renderà utile anche un controllo al tubo di scarico. È probabile che una parte d’acqua sia rimasta stagnate o che vi siano dei residui di sporco che riescono ad andare via. Nel caso, cercate di far defluire l’acqua in eccesso e di eliminare manualmente lo sporco. Dopo, effettuate il lavaggio a vuoto con aceto di mele.

Infine, è buona norma utilizzare un cucchiaino di bicarbonato di sodio ad ogni lavaggio normale: vi aiuterà a prevenire la formazione del calcare e anche ad eliminare alcune macchie dai vestiti.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: