Come lavare i capi colorati in lavatrice

Che belli i colori! Ma che noi quando bisogna lavare in lavatrice più capi di colori diversi. Negli ultimi anni, complici anche le mode del momento, più gli abiti sono colorati e meglio è, ma quando poi si tratta di lavarli tutti assieme cominciano i problemi: e se il colore scambia? E se mi ritrovo la camicia arcobaleno? In questa guida vi spieghiamo noi come lavare i capi colorati in lavatrice senza fare grossi danni.

Fogli acchiappa-colore e detersivi specifici

In commercio esistono decine di prodotti specializzati per mantenere vivi i colori dei propri capi e per evitare che possano scambiare a contatto con l’acqua. Partiamo col dire che, se tinto male, un capo tenderà ad ogni lavaggio a perdere il colore; cosa diversa se il capo è nuovo: in questo caso, i primi 1-2 lavaggi, fateli rigorosamente a mano sul singolo capo non mischiato con altri.

I fogli acchiappa-colore sono molto utili in quanto assorbono il colore che il capo rilascia, evitando solo che un indumento non macchi l’altro. Esistono invece dei detersivi con all’interno delle speciali molecole anti-trasferimento colore che, di fatto, rallentano il rilascio della colorazione dei vostri indumenti mantenendoli più brillanti più a lungo e, inoltre, impedisce il depositarsi della pigmentazione su capi di altro colore.

Detersivi per capi bianchi

I detersivi specifici per capi bianchi non vanno utilizzati su quelli colorati perché hanno – quasi tutti – al loro interno sbiancanti ottici che, utilizzati sui colorati, lasciano una patina che opacizza il colore, e che andrà via solo dopo diversi lavaggi.

Per altri consigli interessanti sui metodi di lavare vedi anche: Come lavare un cappotto di piumino in casa.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: