Come riciclare i manici di ombrello

Il vento o l’usura possono rovinare i nostri ombrelli. Ciò che invece non si rompe mai sono i manici, costruiti in plastica resistente e che quindi non risentono né di eventuali folate di vento, né di altro. Di certo, nel tempo, ne avrete collezionate un bel po’, per questo oggi vi proponiamo una guida su come riciclare i manici ci ombrello.

Sempre nell’ottica di un riciclo creativo, questa volta ci dedichiamo ai manici di ombrello che possono diventare un simpatico attaccapanni da mettere, per esempio, nella camera dei bambini oppure nella casa a mare.

Ecco cosa vi occorre per realizzare il vostro attaccapanni con i manici di ombrello:

  • manici di ombrello
  • trapano
  • base di legno robusta
  • viti
  • colla
  • ganci

Riciclare i manici di ombrello – Procedimento

Per realizzare il nostro attaccapanni con i manici di ombrello, dovrete innanzittutto avere a disposizione gli oggetti appena elencati e assicurarvi che siano puliti. Per procedere avete due alternative: o servirvi del trapano oppure utilizzare una colla molto resistente.

Noi preferiamo la seconda opzione, più facile da mettere in atto e che permette a chiunque di realizzare in poco tempo e con poco sforzo il proprio appendiabiti.

Prendete la base di legno e calcolate lo spazio da destinare ad ogni manico di ombrello: a seconda della grandezza della base e dei manici disponibili, regolate da voi le distanze da segnare. Aiutandovi con un metro e con un pennarello, segnate il punto preciso dove andrete ad attaccare i manici.

Adesso, prendete la colla e incollate la parte posteriore del manico alla base di legno. Tenete premuto leggermente fino a che la colla non si sarà asciugata. Ripetete l’operazione con il resto dei manici. Attenzione, però, nella scelta della colla: dovete preferire colle professionali molto resistenti, che permettano la perfetta tenuta del manico alla base anche se caricato con indumenti.

Sistemate adesso i ganci dietro la base di legno e appendete la vostra creazione!

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: