Come riutilizzare sapone e saponette avanzate: idee di riciclo creativo

Che il riciclo creativo sia di moda, lo sapevamo già da un po’ di tempo. Del resto anche noi, sul nostro blog, ce ne siamo più volte occupati: dai portagioie fai da te agli appendiabiti con i manici di ombrello, passando per la borsa realizzata con vecchi jeans. Oggi parliamo, invece, di sapone e di come riciclare in maniera intelligente ed utile i rimasugli.

Come è facile immaginare, anche questa volta vi suggeriremo delle idee di riciclo creativo adatte a tutti e per ogni tipo di manualità, sia per coloro che sono neofiti, sia per i più esperti.

Come riciclare il sapone: 3 idee da copiare

Vediamo allora assieme alcune idee utili per riutilizzare il sapone che ci avanza di solito ed impiegarlo in maniera diversa.

#1 Creare nuove saponette

La prima, e probabilmente la più ovvia delle soluzioni, è quella di utilizzare i rimasugli delle saponette per crearne delle nuove! Si tratta di un vero e proprio recupero in chiave low cost, poiché tutto quello che occorre è mettere da parte le saponette che stanno per finire, in modo da averne una certa quantità da impiegare. Una volta accumulatene a sufficienza, procedete nel seguente modo:

  • grattugiate le saponette, riducendole in scaglie
  • mettetele in un pentolino
  • sciogliete le scaglie di sapone a bagnomaria
  • quando sarà tutto liquido, versate il composto in uno o più stampini per dolci (in silicone o alluminio)
  • poi, mettete gli stampini a raffreddare in frigo per circa 2 ore
  • trascorso questo tempo, prendete gli stampini e lasciateli a riposare per un paio di giorni in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalle fonti di calore
  • togliete dallo stampino e utilizzate

#2 Deodorante per cassetti (e anti tarme)

Qualche giorno fa, vi abbiamo parlato di quanto, a volte, sia difficile riuscire a profumare una stanza, armadi e cassetti proponendovi varie soluzioni. In tal senso, anche il recupero dei resti del sapone può diventare un ottimo modo per profumare cassetti ed armadi! Vediamo come realizzare queste saponette deodoranti:

  • raccogliete un buon numero di rimasugli di sapone
  • grattugiateli in scaglie
  • fateli sciogliere in un pentolino a bagnomaria
  • quando il tutto si sarà sciolto, unite qualche goccia di olio essenziale della fragranza che preferite
  • se utilizzate la lavanda, avrete anche un ottimo anti tarme naturale
  • se volete un composto con un profumo ancor più particolare, aggiungete 2-3 cucchiai di latte
  • mescolate bene e versate il composto negli stampini
  • a questo punto, mettete 2 ore in frigo e poi 2-3 giorni fuori, in luogo fresco e asciutto.

Questa soluzione, se ben confezionata, può diventare anche un interessante cadeau per un’amica.

#3 Saponetta da “arredo”

Se amate curare nei minimi dettagli anche l’arredo bagno, di certo siete sempre alla ricerca di qualcosa che faccia la differenza e che sia davvero personalizzato. Creiamo dunque delle vere e proprie saponette d’arredo decorate con il decoupage così:

  • grattugiate le scaglie e sciogliete come sempre a bagnomaria
  • quando il composto sarà liquido, dovrete aggiungere 2 cucchiai di acqua e 2 di latte
  • aggiungete un cucchiaino di glitter in polvere (opzionale)
  • adesso, se volete dare anche una profumazione particolare, potete aggiungere alcune gocce dell’olio essenziale che preferite
  • mescolate con cura
  • lasciate intiepidire e mettete tutto negli stampini
    fate riposare 2 ore in frigo e poi un paio di giorni fuori, in luogo fresco e asciutto

Adesso, potete procedere con il decoupage della saponetta. 

Anche questa idea ben si presta ad essere un pensiero gradito per un’amica o una collega di lavoro, magari anche come strenna natalizia.

Allora, che ve ne pare? Qual è la vostra idea preferita?

(fonte foto: pixabay.it)

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: