Come rottamare una moto

PIMG alt=”Come rottamare una moto”
  1.bp.blogspot.com Prima di rottamare una /moto//, dobbiamo essere sicuri che sia talmente danneggiata in ogni sua
/Parte// e talmente fuori uso, che nessun meccanico riuscirebbe a rimetterla in sesto o a ricavarne
/Parti meccaniche funzionanti// da vendersi separatamente. Per demolire una moto è obbligatorio consegnare solo il telaio le targhe, tutte le altre parti possono essere riutilizzate e rivendute.
/P/Assicurati di avere a portata di mano:// certificato di avvenuta demolizione libretto ci circolazione targa certificato di proprietà

/PP1 Prima di deciderci a rottamare una /moto// è consigliabile recuperare le informazioni relative a modello, città in cui si trova e condizioni del mezzo, e provare a compilare un annuncio su siti specializzati. In modo da cercare qualche collezionista o comunque qualcuno interessato al nostro motoveicolo. Se questa operazione non dovesse darci i risultati sperati potremo attivare la
/Procedura di rottamazione// della moto, recandoci presso il centro autorizzato più vicino. In caso di rottamazione, come anticipato, è obbligatorio portare con se: le targhe, la carta di circolazione e il /certificato di proprietà//. Assume molta importanza ricevere, a fine /demolizione//, il certificato di avvenuta rottamazione. Tale certificato dovrà contenere i dati relativi alla nostra moto, non dimentichiamoci di controllare e chiedere una rettifica laddove fosse errato.

/PP2 Per quanto riguarda i costi da sostenere in caso di rottamazione, essi sono limitati solo alle /spese legate// al trasporto della moto fino al centro di demolizione, e alla pratica di /cancellazione del pubblico// registro /automobilistico PRA//. Il costo di questa pratica lo possiamo trovare nel sito ACI ed è soggetto ad aggiornamenti, in ogni caso stiamo parlando di una cifra di circa 45 euro.

/PP3 Se abbiamo intenzione di sbarazzarci della nostra moto per motivi di spazio o per sostituirla con un altro mezzo di locomozione la procedura da seguire è quella descritta nel passo precedente.  Se invece la nostra esigenza è solamente quella di non pagare più la tassa di possesso o bollo, in questo caso possiamo comunque mantenere integra la nostra moto senza pagare questa tassa, ovviamente non ci sarà permesso di circolare su strade pubbliche.  /Approfondimento// Come rottamare un cinquantino (clicca qui)/EM È possibile farlo presentando alla motorizzazione la domanda di “Radiazione per esportazione in Paesi dell’Unione Europea” e consegnando il /libretto//, il certificato di proprietà e la /targa//.  In questo modo verrà annullato il libretto e la moto potrà rimanere nel nostro garage.  Anche questa pratica ha un costo che si aggira intorno ai 38 euro.. 
/P/Non dimenticare mai:// Assicurati che la moto non possa essere venduta a pezzi

/PPAvete un /vecchio cinquantino in garage//, avete tentato di venderlo ma non avete avuto fortuna. … vai alla guida »

/PPLa tua macchina non è più funzionale ed è ormai inutilizzabile? Hai deciso di rottamarla … vai alla guida »

/PPSe abbiamo in /garage// una /vecchia Vespa// o un qualsiasi /scooter// che sia malandato o … vai alla guida »

/PPA molti può capitare di ritrovarsi in /garage// un /vecchio motorino// magari lì fermo da … vai alla guida »

/PPNon tutti i giorni rottamiamo auto! Soprattutto in tempi di /recessione//: si cerca di tirare … vai alla guida »

/PPNel caso in cui tu abbia /intenzione// di acquistare un’auto nuova, dovrai per forza di … vai alla guida »

/PPI contenuti di questo sito sono scritti direttamente dagli utenti della rete tramite la piattaforma O2O
/PO2O è il marketplace web di contentuti del gruppo Banzai

/PP© Copyright 2011 Banzai Media S.r.l. P. IVA 05791120966 Tutti i diritti riservati
/P
pa href=”http:/
/Pianetamotori.liquida.it/come-rottamare-una-moto-26326.html” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento