Cosa fare a San Valentino da single: idee e consigli

Quando si avvicina San Valentino scatta nella mente dei single una musichetta in stile “lo squalo”: dandandandandan. Sì, perché mentre tutto intorno a voi è rosa e si vedono cuoricini ovunque quando si passeggia per strada, voi sei single. Chiariamoci, non che sia un problema questo, specie se lo si è per scelta propria, ma per qualcuno tale situazione di singletudine è insostenibile in questo periodo dell’anno, toccando il suo acme appunto nella giornata del 14 febbraio.

Oggi parliamo di cosa fare e come comportarsi a San Valentino se si è single, idee e consigli che sono validi per tutti, uomini e donne, e che possono essere messi in pratica in modo semplice e, soprattutto, efficace.

Ritagliarsi uno spazio per sé

La parola d’ordine è “pensare a se stessi”, farsi le coccole insomma. Per mettere in pratica ciò, potete pensare di prenotare una bella giornata di relax in una spa o alle terme: vasche dove rilassarsi e mani esperte pronte a massaggiarci per distendere la tensione e dimenticare che giorno è. Magari anche qualche trattamento di bellezza come maschere, peeling e scrub per il corpo: oggi è il vostro giorno!

Se non volete spendere troppi soldi per un giorno alle terme, allora potete dedicarvi a casa a voi stessi. Staccate il telefono, mettete un po’ di musica di sottofondo e riempite la vasca da bagno con tante belle bollicine frizzanti. Già che ci siete, concedetevi uno stravizio mangiando qualche cioccolatino direttamente in vasca, magari accompagnato da un bel Bellini o da uno spumantino dolce: caspita, dobbiamo coccolarci! Se amate la lettura, portate con voi un buon libro, magari evitate cose troppe sdolcinate che potrebbero farvi intristire.

Dopo il bagno, rilassatevi in poltrona, guardate un bel film, una commedia naturalmente. In alternativa, potete organizzare una serata con gli amici single e cucinare qualcosa tutti assieme e, perché no, sparlare delle coppie che conoscete!

Mens sana in corpore sano

Non tutti riescono a rilassarsi in una giornata come questa, specie coloro che hanno avuto da poco una rottura traumatica e tutto quello che vorrebbero è “ammazzare Cupido”. Qui urge una terapia d’urto, che solo uno sport può dare.

Se non siete sportivi, è il giorno buono per diventarlo. Naturalmente sono da preferire le discipline che scaricano la tensione, come kick boxing o zumba, poiché l’energia immessa è tanta da far dimenticare tutto il resto. E poi, dopo lo sport, tutti a bere qualcosa insieme agli altri sportivi (sarete tutti single in palestra, fidatevi!).

Se non siete sportivi, è il momento giusto per cominciare. Partire da zero e cominciare a correre è facilissimo grazie a questa guida. 

Feste e party in giro per la città

Non è detto però che dobbiate rimanere chiusi in casa solo perché è San Valentino! Anzi è da dire che negli ultimi anni sono cresciuti gli eventi “collaterali”, ovvero quelli dedicati ai single durante il giorno degli innamorati: a conti fatti, dunque, si festeggia anche prima, senza dover aspettare il 15 febbraio giorno di San Faustino.

Per cercare l’evento a tema più vicino a voi, potete come sempre fare tam tam sui social network: di certo, nel vostro giro, ci sono degli amici che ne sanno una più del diavolo in merito ai locali e ai party ai quali non mancare. La seconda opzione è quella di usare dei motori di ricerca eventi: su Wherevent.com, ad esempio, non solo saprete quali sono gli eventi nelle maggiori città italiane, ma anche nelle maggiori città estere (metti caso optaste per un viaggio last second!).

(fonte foto: pixabay.it)

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: