Il design sociale e sostenibile protagonista alla Casa dell’Architettura di Roma

ultimo aggiornamento: 08 ottobre, ore 15:52In occasione della Giornata della Salute mentale del 10 ottobre

condividi questa notizia su Facebook <
/P>Roma, 8 ott. – (Adnkronos) – “Dalla salute mentale al social design” ? il tema della tavola rotonda organizzata in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale il 10 ottobre alla Casa dell’Architettura di Roma, dedicata al design sociale e sostenibile per fornire innovazione al non profit. L’incontro ? parte della mostra “Dalla salute mentale al design sostenibile” che durer? fino al 15 ottobre e rientra nella rassegna “In viaggio con Calvino”, organizzata dalla Casa dell’Architettura e dall’Istituto Italiano per la Cooperazione per celebrare i novant’anni dalla nascita dello scrittore. In occasione dell’incontro, Commoon.it, piattaforma italiana nata per dare vita a progetti sostenibili attraverso il crowdfunding, porter? la propria esperienza maturata mettendo in contatto chi, nel terzo settore, ha necessit? di trovare soluzioni sostenibili nei propri ambiti lavorativi, e chi vuole sostenere i progetti che permettano di costruire un mondo migliore attraverso microdonazioni via web. Gli ideatori di Commoon.it, Guido Lanci e Matteo Carbonoli, racconteranno la loro esperienza di ecodesigner e quella del sito, il cui obiettivo ? mettere in contatto chi, nel terzo settore, ha necessit? di realizzare progetti sull’efficienza energetica, il cibo, i trasporti, il riciclo dei materiali, e qualsiasi necessit? possa provenire dal non profit, chi ha specifiche competenze in questi ambiti e tutto il popolo del web che vuole costruire un mondo migliore finanziando con piccole donazioni i progetti presentati. Visitando www.commoon.it ? infatti possibile proporre, offrire soluzioni o sostenere economicamente i progetti che si reputano pi? meritevoli. Chi ha necessit? di una soluzione sostenibile potr? accedere al portale, e da qui descrivere il problema, le proprie aspettative e le tempistiche richieste. I collaboratori di Commoon ne verificheranno la risolvibilit? e definiranno un budget per la realizzazione della soluzione progettuale. Da quel punto il progetto sar? pubblicato sul portale al fine di raccogliere il denaro necessario per farlo diventare realt? attraverso il crowdfounding. La raccolta fondi sar? gestita dalla Cooperativa sociale Il Grande Carro Onlus.

View the original article here<
/P>

Lascia un commento