In dono a Papa Francesco una croce pastorale dello scultore Lauri

ultimo aggiornamento: 03 ottobre, ore 21:06Citt? del Vaticano – (Adnkronos) – L’opera dello scultore-orafi Maurizio Lauri “esprime concettualmente la sintesi della visione della morte di Cristo – dice l’artista – della sua passione, del suo dolore, ma anche della sua risurrezione” (FOTO 1 – 2)

condividi questa notizia su Facebook <
/P>Citt? del Vaticano, 3 ott. (Adnkronos) – Una croce pastorale, opera dello scultore-orafo Maurizio Lauri dal titolo ‘Crux gloriosa’ ideata come Ferula pontificia, ? stata donata a Papa Francesco da una rappresentanza del ‘Gruppo di ricerca sui metalli etici’, ricevuti in udienza privata (FOTO 1 – 2). La croce ? realizzata infatti con materie prime ‘etiche’ (legno di kaoba, bronzo e argento) provenienti dall’Honduras. “L’opera esprime concettualmente la sintesi della visione della morte di Cristo, della sua passione, del suo dolore, ma anche della sua risurrezione; ? quindi il segno della sua pienezza di vita e della speranza che ne deriva per tutti. E’ la stessa sintesi che ne da’ l’Evangelista Giovanni nel Quarto Vangelo”, spiega in una nota lo scultore Lauri. “La Crux gloriosa vuole testimoniare la vita che supera la morte, il corpo che infrange il limite, la barriera paurosa della fine”. “L’immagine del Cristo – che dalla croce secca e contorta, ormai svuotata di senso si divincola, lentamente si scioglie – ? tensione verso la luce, liberazione di un’energia compressa, tentativo di volo; in verit? l’atto del transumanare, in un momento che la tradizione vuole tragico e umanissimo, anticipa la Risurrezione, esprime il dolore umano gi? sconfitto, superato, riscattato”.

View the original article here<
/P>

Lascia un commento