La contemporary fashion di RUBERlab al Pure London

Dal 9 all’11 febbraio prossimi RUBERlab parteciperà per la seconda volta al Pure London, l’evento di riferimento per il settore moda nel Regno Unito giunto alla sua 35° edizione.

/PP06/02/14 – Si svolge presso l’Olympia Exhibition Center la fiera a cadenza semestrale – a febbraio per l’autunno/inverno ed agosto per la primavera/estate –che ospita più di 1.000 brand internazionali divisi nei settori moda donna, giovane, scarpe e accessori. Più di 12.000 buyer visitano ogni stagione la manifestazione che quest’anno si presenta rinnovata nell’interior design, confermando la sua fama di vetrina eclettica e di ricerca sempre più apprezzata.

/PPCinque sezioni esplorano il meglio della moda internazionale: Allure (abbigliamento classico, contemporaneo), Spirit (moda urbana chic ed eclettica, dal denim di tendenza allo stile vintage), Accessories and Footwear (gli accessori essenziali della stagione), Agenda (eleganza sobria con un tocchi unici e audaci) e Aspire (capi ricchi di stile per un look contemporaneo). Proprio in quest’ultima sezione esporrà RUBERlab, presentando la collezione a/i 2014-15 W(e)ave, capi dall’allure ricercata che integrano elementi sartoriali in capi femminili e sofisticati.

/PPTre giorni ricchi di eventi, tra cui sfilate su tre diverse passerelle e un programma completo di seminari con gli esperti del settore che presenteranno, con la collaborazione della rivista Drapers e l’ufficio di tendenze WGSN, argomenti come social media, eticità all’interno del mondo della moda e visual merchandising. Pure London si riconferma un appuntamento immancabile per RUBERlab, un palcoscenico internazionale per presentare la nuova collezione interamente Made in Italy e dall’attitudine eco-friendly.

/PPBLink: RUBERlab/B
/PB©info/B Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? BRLeggi come procedere
pa href=”http://www.freeonline.org/cs/com/la-contemporary-fashion-di-ruberlab-al-pure-london.html” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento