L’Acino Fuggente

Ti ? piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)<
/P>

Questa ? un’avventura in cui la terra natia ? un’Atlantide e l’acqua che la sommerge ? il mare delle cantine sociali, i fiumi delle enoteche, i laghi dei piccoli produttori, i rigagnoli delle voci di chi sosta nelle taverne e nei bar di piazza dei paesini.<
/P>

Un viaggio con i finestrini abbassati che racconta tutto quanto si vede, si ascolta, si beve in quella terra colta e schiva. E intanto il posto che attraversi ti fa perdere l’orientamento e trovare l’anima.<
/P>

Nell’arco di poche decine di chilometri incontri vitigni-corazzata in grado di conquistare il mondo, nocciole tartufi lumache agnolotti nell’ordine che si vuole e secondo la propria personale capienza, i castelli e i giardini del Monferrato, i musei degli alambicchi, dei cavatappi, i sentieri partigiani, una Banca del vino e una sarabanda di “Genii Locorum” da fare impallidire una astemissima enciclopedia delle patrie lettere.<
/P>

View the original article here<
/P>

Lascia un commento