L’App che distingue l’originale dal falso

Sai distingue un originale da un prodotto contraffatto?

Non sempre ci risulta così facile ed immediato, e molti di noi a volte hanno la presunzione di saper distinguere un prodotto contraffatto a prima vista.

Purtroppo la fregatura è sempre dietro l’angolo e rischiamo di spendere molti soldi per un prodotto spacciatoci per originale, ma che non vale nemmeno la metà del prezzo.

Una nuova APP promossa dal Ministero dello Sviluppo economico-Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi ci viene in aiuto.

Potete scaricare l’APP direttamente sul vostro cellulare o sul vostro tablet dall’APP STORE o da PLAY STORE, a seconda del dispositivo che usate abitualmente.

Scaricarla è davvero facilissimo e bastano pochissimi minuti: è sufficiente cercare “Il quiz di io sono originale”.

Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta: 

Il Ministero ha creato questa APP con l’intento di sensibilizzare ed educare i cittadini italiani a saper riconoscere senza alcun dubbio un prodotto originale da un falso. La lista dei prodotti è davvero molto amplia e spazia dall’ alimentare ai cosmetici, dalla moda ai giocattoli, dagli pneumatici agli elettrodomestici…

L’APP è composta da due quiz, grazie ai quali sarà possibile misurare la capacità di conoscere e riconoscere i prodotti contraffatti e di conseguenza gli originali.

Le domande che vengono proposte sono a risposta multipla, per cui il potenziale consumatore è invitato a scegliere tra varie opzioni di risposta, tra le quali solamente una è quella giusta. Si parla di conoscere le certificazioni richieste dai prodotti, i marchi che contrassegnano giocatoli ed elettrodomestici.

Alla fine del quiz vi viene assegnato un voto, grazie al quale potrete rendervi conto di che tipo di consumatore siete: superficiale, sbadato, attento, esperto.

Vi vengono anche date alcune piccole informazioni: es. i cosmetici scaduti sono dannosi per la salute, o comprando prodotti contraffatti potete avere una perdita fino a €7.000.

A questo punto sta a voi investigare sulle domande a cui non avete saputo rispondere correttamente.

L’APP fa parte di un progetto più amplio promosso dal Ministero per lo sviluppo in cui attraverso alcune associazioni dei consumatori localizzate nel territorio si prevede:

  • ASCOLTO e INFORMAZIONE,
  • PRESENZA sul TERRITORIO e  ASSISTENZA,
  • PARTECIPAZIONE e INTERAZIONE tramite web, social network e concorso a premi.

Gli sportelli aperti sono sei: Catania, Bari, Napoli, Roma, Venezia e Torino.

L’iniziativa è sicuramente interessante e prevede di continuare a lavorare sull’istruzione per tutto il 2015.

Ma veniamo alla vera e propria recensione di questa APP e del progetto:

“IO SONO ORIGINALE”

La descrizione dell’ APP dice: “Io sono originale è un progetto rivolto ai cittadini per contrastare il Falso ed informare sulla Proprietà Industriale”.

Mentre l’iniziativa di per se stessa risulta piuttosto interessante non possiamo dire altrimenti per quanto riguarda l’APP:

  • La grafica è molto semplice ed immediata: un semplice cartello con la domanda e le risposte sottostanti. Semplicemente cliccando su una di queste si sceglie la risposta e si prosegue quindi con la successiva.
  • Io sono originale è un’applicazione gratuita.
  • Le domande sono poste in modo piuttosto semplice e chiaro e così pure le risposte risultano semplici e comprensibili.
  • Purtroppo la cosa che lascia delusi è che non c’è un sistema di correzione/educazione alla risposta sbagliata. Una volta terminato il quiz non è possibile sapere a quali domande avete dato risposta corretta e a quali no, e di conseguenza non è semplice capire e migliorare le proprie conoscenze grazie a questa applicazione.
  • Il voto conclusivo è solamente un breve commento che attesta il grado di conoscenza in materia di contraffazione e certificazione, ma non spinge alla ricerca o alla correzione. Solamente c’è un link al sito ufficiale dell’iniziativa.
  • In Italia i prodotti contraffatti sono davvero innumerevoli, ma l’app prevede solamente due brevi test. Con poche domande e non da la possibilità di migliorare con la pratica o di salire di livello.

Purtroppo avevamo grandi aspettative da questa applicazione, che sono state completamente deluse. Ci aspettavamo un mini corso pratico ed efficiente per riconoscere i falsi e per diventare dei consumatori attenti ed esigenti ed invece ci siamo trovati di fronte ad un mini quiz fine a se stesso.

A completamento dell’APP potete visitare il sito iosonoriginale.it in cui  potrete incontrare in Bacheca alcune (purtroppo eccessivamente brevi e senza alcuna indicazione pratica) descrizioni di prodotti che vengono continuamente contraffatti.

Inoltre nel sito potrete iscrivendovi partecipare ad un concorso a premi. Dovete iscrivervi e compilare il quiz. Accumulate punti diffondendo l’iniziativa sui social.

Considerando  chi sono i numerosi e prestigiosi intervenuti al progetto, ci aspettavamo molto di più. Anche nel sito le informazioni sulla contraffazione e sui prodotti contraffatti sono poche, estremamente superficiali. Non vengono citate le fonti delle informazioni e c’è perfino carenza di immagini.

La legge n. 350/2003 punisce con una sanzione penale l’importazione, l’esportazione e la commercializzazione dei prodotti che recano indicazioni di provenienza o origine false, pertanto ci aspettavamo da questa iniziativa Ministeriale un peso molto maggiore.

Ci aspettavamo un sito internet ricco di informazioni con esempi e citazioni di prodotti reali messi a confronto. Spiegazioni dettagliate su marchi e sulle indicazioni di qualità. Aggiornamenti continui sugli interventi proposti e applicati. Spiegazioni sul perchè scegliere un prodotto originale a discapito di uno contraffatto, comparazioni sui prezzi e sulla qualità.

Reali indicazioni su come far partire segnalazioni in caso di prodotti falsificati, a chi rivolgersi nel caso di frode o come intervenire nell’esigere le adeguate certificazioni.

Quello che ci è invece sembrato di vedere sia nel sito internet che nell’APP è tanta superficialità, nessuna informazione e completa assenza di educazione del consumatore.

Tornando quindi a quelle che erano le intenzioni originali del progetto ci chiediamo: Come il Ministero pensa di contrastare il Falso ed informare sulla Proprietà Industriale? Non certamente grazie a questi mezzi.

Come consumatori che vogliono contrastare ii prodotti contraffatti e che vogliono essere educati sulla proprietà industriale, speriamo quindi che in futuro sia l’APP che il sito internet vengano migliorati ed arricchiti in modo da poter realmente diventare uno strumento efficiente ed utile, un punto di riferimento e non una semplice porta per un qualsiasi concorso.

Fonte

Segui i nostri aggiornamenti su Facebook e Twitter:

Follow Us on Facebook Follow Us on Twitter

Ti potrebbe interessare anche: