Lavori in giardino di Febbraio

A febbraio i lavori da fare in giardino sono influenzati dall’avvicinarsi della primavera, infatti bisogna preparare il risveglio della maggior parte delle piante.PBRA febbraio, così come accade per l’orto, anche i lavori da fare in giardino sono influenzati dall’avvicinarsi della primavera, infatti la maggior parte delle piante stanno per risvegliarsi e bisogna preparare a dovere questo risveglio/EM.

/PPIMG title=”giardino di febbraio” alt=”giardino di febbraio” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=350 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=233 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/13/12296/data/116066776.jpg”Nelle zone più calde /cominciano a fiorire// violette, gelsomini, viole del pensiero, fresie, nelle aree più settenrtrionali  bucaneve, piè di gallo, anemoni, crochi, tra le piante da appartamneto azalea e clivia.

/PPPer prima cosa bisogna procedere ad una profonda
/Pulizia del giardino//. Dissodate  il terreno con zappature non profonde. Via, poi, le foglie morte, ma anche la pacciamatura ormai rovinata, e i rami spezzati e caduti, in modo da lasciare spazio ai nuovi germogli.

/PPIl terreno va poi concimato con /concimi organici a lento rilascio//, ricchi di micro e macro elementi che favoriscono  la ripresa vegetativa.

/PPNelle regioni caratterizzate da clima più mite è anche possibile incominciare a portare all’esterno le piante che, durante il periodo invernale, erano state messe in casa o in serre.BRSe invece le temperature sono ancora troppo rigide, è opportuno aspettare ancora qualche settimana.BRIn queste zone, dove la neve presente può sciogliersi in breve tempo al soffiare dello scirocco, bisogna fare attenzione a che i /canali di scolo// siano liberi e funzionino correttamente.

/PPIn serra  si possono raggiungere temperature molto elevate. Per evitare che le piante soffrano per gli eccessivi sbalzi di temperatura tra giorno e notte, /arieggiatele// bene.

/PPPer l’applicazione di trattamenti antiparassitari si attende, in genere, che gli animali infestanti siano prima comparsi, in questo periodo si può però incominciare ad applicare un /olio minerale anticoccidico//, per preservare le piante da questo terribile parassita.

/PPTra i lavori che si possono incominciare a fare ci sono anche quelli di pulizia e riparazione di vialetti e muretti e di controllo del funzionamento dei sistemi di irrigazione.

/PPBRFebbraio è mese di potature, ma questo lavoro non va fatto in maniera casuale.BRInfatti le piante che fioriscono a fine inverno, come la forsizia, producono i fiori sui /rami dell’anno precedente//, per cui, se vengono potate adesso, si rischia di tagliare tutte le gemme e quindi di invalidare l’intera fioritura. Meglio, quindi, aspettare che la pianta sia completamente fiorita e poi procedere.

/PPIMG title=”potature di febbraio” alt=”potature di febbraio” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=350 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=233 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/13/12296/data/178277928.jpg”Invece le piante che fioriscono in primavera, lo fanno su rami nuovi, per cui è bene potarle ora, in modo che questi saranno pronti al momento opportuno.BRVia, quindi, per piante da fiore, come le rose, di cui bisognerà lasciare solo 2 – 3 gemme per ogni ramo, da cui spunteranno nuovi rami.

/PPVanno poi potati i rami che hanno subito danni dal vento e dalla neve, con tagli netti e cicatrizzando le parti recise con /mastice protettivo//.

/PPLe potature di questo mese interessano, oltre che le rose, ortensie, glicine, erica, siepi di bosso, di evonimo, di edera e di ligustro; per il frutteto meli, peri, susini, ribes, lamponi, ciliegi e vite.
/PA febbraio si possono seminare molte piante da fiore, è importante però ripararle dal freddo.BRSi dovrà, quindi, effettuare la semina in serra o predisporre dei /semenzai riscaldati// o, in alternativa, ricoprire le piantine con /agritessuto//. PIl terreno per la semina va preparato con una /composta da semina//, costituita di terriccio universale alleggerito con sabbia, con cui vanno riempiti vasi e semenzai. Quindi la composta va innaffiata e poi vanno collocati i semi.

/PPLe specie che si possono seminare sono: agerato, amaranto, astro, bocca di leone, calendula, celosia, clarkia, coleus, cosmea, dalia, digitale, fiordaliso, gaillardia, garofano, gladiolo, iberis perenne, impatiens, kochia, mesembriantemo, nasturzio, papavero, petunia, portulaca, primula, salvia, senecio, speronella, statice, tagete, verbena, viola, violaciocca, zinnia.

/PPBRQuesto mese è anche il periodo migliore per cambiare i contenitori alle piante. E’ necessario scegliere vasi più grandi rispetto a quelli precedenti, a meno che le piante non siano nello stesso contenitore da anni.

/PPIMG title=”rinvaso di febbraio” alt=”rinvaso di febbraio” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=350 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=253 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/13/12296/data/453178929.jpg”Utilizzate /terriccio// di buona qualità, perché esso costituisce il nutrimento per le vostre piante.

/PPQuando si rinvasano piante come ficus o succulente, è il caso di controllare tra le radici la presenza di parassiti come /cocciniglia cotonosa// o /afidi lanigeri//. Se l’esito è positivo si possono irrorare le radici con degli insetticidi specifici per evitare che i parassiti si sviluppino nel nuovo contenitore.

/PPE’ anche meglio non riutilizzare i vecchi contenitori per evitare di trasmettere il parassiti. Se proprio volete usarli ancora, procedete ad una profonda pulizia, lavandoli accuratamente. Poi disinfettali con un po’ di candeggina e sciacquateli bene prima di usarli di nuovo.

/PPTra le
/Piante da appartamento// da rinvasare abbiamo croton, dracene, dieffenbachia, ficus, felci e palme.
/P
pa href=”http://www.lavorincasa.it/articoli/in/giardino/lavori-in-giardino-di-febbraio/” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento