Non solo donazioni, sistemi imprenditoriali anche per imprese sociali

ultimo aggiornamento: 01 ottobre, ore 15:34Ne ? convinto Massimo Lanza, vicepresidente dell’Associazione italiana fondazioni ed enti di erogazione (Assifero), e consigliere d’amministrazione Fondazione di Venezia, intervenuto al ”Salone della Csr e dell’innovazione sociale” organizzato presso l’Universita’ Bocconi di Milano (VIDEO)

condividi questa notizia su Facebook <
/P>Milano, 1 ott. – (Adnkronos) – Far vivere le imprese sociali non solo attraverso le donazioni ma anche attraverso sistemi imprenditoriali veri e propri. Ne e’ convinto Massimo Lanza, vicepresidente dell’Associazione italiana fondazioni ed enti di erogazione (Assifero), e consigliere d’amministrazione Fondazione di Venezia, intervenuto al ”Salone della Csr e dell’innovazione sociale” organizzato presso l’Universita’ Bocconi di Milano. In questo momento, spiega Lanza all’Adnkronos, ”credo che ci sia una grandissima opportunita’ per le imprese sociali per un semplice motivo: i bisogni sono molto forti e sono destinati a crescere. Il welfare purtroppo si e’ ritirato e si ritirera’ sempre di piu”’. Secondo Lanza, quindi, ”esiste veramente una grande opportunita’ per fare impresa sociale che puo’ anche alimentarsi attraverso sistemi di tipo imprenditoriale e quindi non semplicemente basandosi sulle donazioni ma anche sul capitale che viene messo a lavoro”. La donazione ”e’ sempre molto valida ma e’ chiaro che quando parliamo di grandi bisogni delle fasce piu’ povere pensiamo ad un welfare, eventualmente sussidiato dalle donazioni e da fondazioni, ma si apre una grande opportunita’ che e’ proprio quella dell’impresa che va incontro ad esigenze come la casa o la sanita”’, Esigenze che ”magari una volta potevano essere offerte almeno in parte dal welfare dello Stato e che oggi invece non sono piu’ disponibili o non sono piu’ disponibili a prezzi ragionevoli”.

View the original article here<
/P>

Lascia un commento