Nosiglia, se non si ferma la disoccupazione dei giovani sar

Nella foto, l'arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia Nella foto, l’arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia ultimo aggiornamento: 10 ottobre, ore 16:13E’ l’allarme lanciato dall’arcivescovo di Torino, intervenuto a ‘IoLavoro’, la job fair promossa dalla Regione Piemonte e organizzata dall’assessorato regionale al Lavoro, in programma da oggi a sabato allo Juventus Stadium di Torino

condividi questa notizia su Facebook <
/P>Torino, 10 ott. – (Adnkronos) – “Se in questi prossimi mesi non fermiamo il trend di decrescita degli occupati nei giovani, giungeremo presto a un punto di non ritorno, da cui sar? difficilissimo risollevarsi e questo significherebbe la pi? terribile sconfitta e catastrofe della nostra societ?, con conseguenze che ci trascineremo per decenni”. E’ l’allarme lanciato dall’arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, intervenuto a ‘IoLavoro’, la job fair promossa dalla Regione Piemonte e organizzata dall’assessorato regionale al Lavoro, in programma da oggi a sabato allo Juventus Stadium di Torino. Di qui il “forte appello” lanciato da Nosiglia “a tutte le componenti coinvolte nel mondo del lavoro e della formazione, alle istituzioni in primo luogo e al mondo delle imprese grandi, medie e piccole, al mondo del commercio e del terziario alle realt? che sono pi? radicate nel nostro territorio da tanto tempo affinche’ non desistano dal tentare vie convergenti per impegnare una quota significativa degli investimenti e progetti di sviluppo per dare lavoro ai giovani, facendo squadra, dando vita a un percorso condiviso di impegno concreto per sostenere un

Lascia un commento