Obama a repubblicani: ”Shutdown danno a nostra credibilit

ultimo aggiornamento: 08 ottobre, ore 21:18Washington – (Adnkronos) – In una conferenza stampa, nuovo monito del presidente americano sullo stallo economico: ”Finiamola con le scuse”

condividi questa notizia su Facebook <
/P>Washington, 8 ott. (Adnkronos) – “Finiamola con le scuse, votate alla Camera, mettiamo fine allo shutdown ora”. Prima in una telefonata allo speaker dei Repubblicani John Boehner, poi in una conferenza stampa il presidente americano Barack Obama torna ad esortare i repubblicani a votare il provvedimento adottato dal Senato per mettere fine allo shutdown. Obama ha nuovamente chiesto di non legare l’approvazione del provvedimento che consentirebbe la riapertura del governo federale alla discussione su altri temi: “Gli americani non chiedono riscatti per fare il loro lavoro”, ha affermato. “E nello stesso modo i membri del Congresso e i Repubblicani della Camera non devono chiedere un riscatto per svolgere il loro lavoro”. “Allontaniamo queste minacce dalle nostre famiglie e torniamo al lavoro. Questa non ? una posizione nuova che adotto qua..Non siamo riusciti ad ottenere una posizione seria dei Repubblicani”. In caso di mancato innalzamento del tetto del debito, ha poi sottolineato Obama, “gli Stati Uniti non sarebbero pi? in misura di assolvere a tutti i propri obblighi finanziari per la prima volta in 225 anni”. Il Presidente ha poi voluto ribadire con forza la propria disponibilit? a dialogare e trattare: “Mi sieder? per lavorare con chiunque di qualunque partito”, ha dichiarato, ribadendo pero’ di non volerlo fare “finche’ l’ala piu’ estrema del partito repubblicano non smetter? di costringere John Boehner a formulare minacce riguardanti la nostra economia. Non ? solo per me, ? anche per chi mi succeder? in questo incarico, dobbiamo mettere un freno a questo”. “Gi? ho dovuto rinunciare ad importanti incontri in Asia”, ha ricordato Obama alludendo al viaggio recentemente cancellato proprio a causa della crisi interna sullo shutdown. “Ogni volta che facciamo queste cose arrechiamo danno alla nostra credibilit? nel mondo”. Nel suo intervento il leader della Casa Bianca ha accusato i Repubblicani di essere ossessionati dall’Obamacare, la riforma sanitaria voluta dal presidente e osteggiata dal Gop, che continua con il suo braccio di ferro ostacolando il finanziamento delle attivita’ del governo federale. “La via che ci ha portati al punto in cui ci troviamo ? una ed una sola: l’ossessione dei Repubblicani sullo smantellamento dell’Affordable Care Act”.

View the original article here<
/P>

Lascia un commento