Print again? Think again.

IMG class=ombra border=0 alt=zoom src=”http://www.comefar.it/wp-content/uploads/2014/02/wpid-df066d5cfc5e42d3954018a859576755.jpg” P14/02/14 – In un’epoca in cui viene costantemente richiesto alle aziende di adempiere agli obblighi non solo legislativi, ma anche sociali, impegnandosi a ridurre i consumi energetici è quasi sorprendente scoprire che la riduzione dei consumi energetici rappresenta ancora una sfida – e non di poco conto – per il 45% delle aziende. BRE’ quello che emerge nei risultati del sondaggio prodotto da Quocirca, azienda di analisi e ricerca “A sustainable print agenda” in cui sono state intervistate aziende con sede nel Regno Unito, Germania e Francia con l’obiettivo di verificare la loro consapevolezza relativamente al consumo energetico correlato alla tecnologia, di identificare i criteri adottati per capire se l’impegno rivolto al risparmio energetico si sia rivelato efficace. Oggi, le aziende devono far fronte ad una pressione crescente di tutta una serie provvedimenti legislativi rivolti alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica (un esempio pratico del Regno Unito: Climate Change Act e CRC Energy Efficiency Schem). In alcuni paesi europei, invece, occorre rispettare obbligatoriamente requisiti specifici. Ma, evidentemente, gli aspetti legislativi non contribuiscono al miglioramento, dato che quasi il 50% delle aziende non è ancora in grado di avere tenere sotto controllo il consumo energetico.

/PP/Dispositivi MultiFunctionPrinting (MFP)// BRUna delle risposte per cui le aziende si sentono così impreparate sull’argomento, potrebbe derivare da un altro dato rilevabile nei risultati della ricerca: il 55% delle aziende intervistate dichiara di non conoscere sufficientemente i dispositivi multifunzione (MFP) installati e tantomeno il loro relativo utilizzo. BRPoiché oggi i dispositivi MFP sono considerati strumenti di gestione ad utilizzo strategico nell’acquisizione dei documenti (scansione), nell’output (stampe o fotocopie) e nel processo di workflow complessivo, i risultati del sondaggio sono alquanto sorprendenti. Oltre ad avere implicazioni energetiche ed ambientali, non conoscere le potenzialità e il relativo impatto energetico sta diventando una lacuna grave, non solo sull’ambiente, ma anche sui costi relativi ai materiali di consumo (toner, carta, ecc)

/PPMa cosa si nasconde dietro una tale disinformazione sull’utilità e l’utilizzo dei dispositivi MFP? BRCome spesso accade è una questione di superficialità nella gestione del lavoro da parte degli utenti, ma anche di scarsa attenzione verso le potenzialità di risparmio energetico, previste dalle funzionalità applicate ai dispositivi MFP. Ad esempio, sebbene un incoraggiante 80% delle aziende dichiari di aver adottato soluzioni utili per i processi di stampa, solo un terzo di queste le applica rigorosamente. Le motivazione sono diverse tra loro: BRnon vengono applicati gli aggiornamenti alle linee guida che diventano obsolete oppure totalmente ignorate dagli utenti. Di fatto, il sondaggio rivela che il 36% delle aziende nel Regno Unito, ha adottato questo tipo di direttive e sostiene che la loro reale applicazione e utilizzo rappresenta una degli obiettivi principali da raggiungere nella gestione dell’infrastruttura dei dispositivi di stampa presenti in azienda.

/PPAltre inefficienze sono dovute ai dispositivi di stampa non utilizzati o mal gestiti. Ad esempio, solo il 20% delle aziende afferma di utilizzare i dispositivi più appropriati per i lavori di stampa più impegnativi. Sebbene nel sondaggio non venga riportato, non è irragionevole dedurre da questi dati che i cicli di stampa dai volumi elevati e con un’alta concentrazione di colori vengano probabilmente inviati alla stampante con i costi di esecuzione più alti e che, con tutta probabilità, risulta più adatta alla stampa di lavori di piccole dimensioni.

/PPUn’altra problematica correlata all’efficienza energetica è rappresentata dall’oltre 50% delle aziende che non applica regole per l’utilizzo oculato della stampa a colori. Impostare il dispositivo affinché stampi in bianco e nero è un’operazione piuttosto semplice: permetterebbe di risparmiare inchiostro e, di conseguenza, ridurre i costi.

/PP/Un approccio sensato// BRLe soluzioni di gestione delle stampe, associate a dispositivi MFP ecocompatibili, consentono di risolvere le problematiche di mal gestione, comportando una riduzione dei costi e volumi di stampa, identificando ed eliminando le stampe non necessarie. Ridurre il numero di stampe porta valore aggiunto: permette di raggiungere gli obiettivi aziendali posti in termini di risparmio energetico, riducendo gli sprechi economici e ambientali. Nel sondaggio viene citato un esempio in particolare che evidenzia tutti i vantaggi derivanti dall’adozione e utilizzo delle soluzioni Nuance Equitrac per la gestione delle stampe.BRIl caso concreto si riferisce a National Security Service (NHS) trust, in grado di ottenere un risparmio di circa 43.000 euro in costi di stampa utilizzando soluzioni di imaging e gestione delle stampe.

/PPLa ricerca, nel suo insieme, evidenzia due aspetti fondamentali. BRIl primo è che le aziende hanno finalmente capito quanto – nelle attività di business – una gestione sbagliata delle stampe da parte degli utenti sia di impatto negativo sull’ambiente. In secondo luogo, le aziende si sono rese conto che è fondamentale segnalare ai propri dipendenti l’importanza di una corretta gestione delle stampe, per contribuire ad una riduzione dei costi significativa.

/PP“Il mercato italiano risponde favorevolmente alle esigenze di tutela ambientale e le aziende sono particolarmente sensibili ai servizi e agli strumenti che favoriscono il contenimento dei costi aziendali. Le imprese, anche di piccole e medie dimensioni, danno un riscontro positivo nella valutazione degli investimenti utili a migliorare ed ottimizzare i processi di gestione delle stampe”/EM è il commento di Massimiliano Ferrero, Sales Manager della divisione Imaging Sud Europa di Nuance Communications “l’Univerisità Ca’ Foscari di Venezia, è un esempio concreto di come, ad un anno dall’integrazione, le soluzioni per dispositivi MFP, abbiano consentito una interessante riduzione dei costi relativi ai materiali di consumo ed un netto miglioramento nei servizi di gestione dei processi di stampa, messi a disposizione e utilizzati dagli studenti. Ca’ Foscari/EM – conclude Ferrero – vuole essere un esempio di applicazione reale e concreta, ma le soluzioni Equitrac di Nuance si adattano e si integrano a realtà aziendali diverse e appartenente a mercati differenti.”BR/EMBRA proposito di EquitracBREquitrac è una soluzione configurabile e scalabile, le cui funzionalità possono essere personalizzate in base alle esigenze delle aziende. Permette di ridurre i costi e gli sprechi, garantire sicurezza, permettendo alle aziende di controllare, tenere traccia e contabilizzare l’attività di stampa. Il software – dotato della tecnologia Follow-You Printing® – permette di non procedere con le stampa fino al processo di autenticazione degli utenti alla stampante in rete desiderata, procedendo solo con le stampe necessarie e riducendo i costi.

/PPEquitrac OfficeBRIl software di gestione Equitrac Office® consente alle aziende di migliorare il controllo e la gestione delle stampe, di ridurre i costi, potenziare la sicurezza e implementare al meglio programmi di sostenibilità. Sfruttare i vantaggi offerti da Equitrac Office è semplice: basta applicare automaticamente regole di stampa, attivare l’autenticazione degli utenti e identificare e allocare accuratamente i costi della documentazione.

/PPEquitrac ExpressBRIl software di gestione della stampa Equitrac Express® consente di contabilizzare e il controllo dei documenti stampati in qualsiasi università, scuola o distretto scolastico, rendendo la stampa un’operazione pratica e sicura, riducendo costi e sprechi e potendo allocare i costi di ogni operazione. Compatibile con i principali sistemi di lettura di schede e qualsiasi stampante/dispositivo MFP, Equitrac Express è dotato di strumenti per l’applicazione di quote di stampa, l’addebito in base alle pagine stampate e la promozione della sostenibilità.

/PPMaggiori informazioni: http://italy.nuance.com/index.htm

/PPA proposito di Nuance Communications, Inc.BRNuance Communications, Inc. è il principale fornitore di soluzioni per l’elaborazione delle immagini e del parlato per aziende e privati di tutto il mondo. Le sue tecnologie ed applicazioni e i servizi erogati migliorano l’uso dei prodotti, trasformando la modalità di interazione delle persone con i dispositivi e i sistemi che utilizzano. Ogni giorno milioni di utenti e migliaia di aziende adoperano le affermate applicazioni di Nuance. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web www.nuance.com.

/PPInformazioni sui marchi: Nuance, il logo Nuance, Equitrac, eCopy, eCopy PDF Pro Office, OmniPage, PDF Converter e PaperPort sono marchi o marchi registrati di Nuance Communications, Inc. o delle società affiliate negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri nomi di società o di prodotti citati in questo documento possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari.

/PPBLink: Nuance/B
/PB©info/B Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? BRLeggi come procedere
pa href=”http://www.freeonline.org/cs/com
/Print-again-think-again.html” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento