Scala retrattile

La scala retrattile permette di mettere in connessione, senza ingombri, due ambienti posti a quote differenti; in caso di ristrutturazione, l’acquisto è detraibile al 50%PBRIMG title=”ristrutturazione e scale” alt=”ristrutturazione e scale” /Prescrizioni urbanistiche// vigenti nel Comune in cui è sito l’immobile.
/PUna volta stabilite le modalità, si procede alla sopraelevazione e alla conseguente realizzazione di un /sistema di collegamento verticale//. PChe sia abitabile o meno, al fine di garantirne l’ingresso e l’uso anche solo come ripostiglio, il nuovo piano realizzato deve infatti essere messo in connessione con il piano sottostante.BRNel caso in cui si tratti di nuova /superficie abitabile// è possibile realizzare scale delle più disparate tipologie, esterne o interne: che siano a sviluppo lineare, /a chiocciola//, elicoidali, in cemento armato, legno, acciaio o vetro, la scala dovrà essere localizzata in una posizione strategica e dovrà consentire la connessione con il nuovo piano in comodità e sicurezza.

/PPQualora invece la sopraelevazione porti alla realizzazione di un /nuovo livello non abitabile//, nel quale, quindi, l’altezza media non raggiunga il limite mimino stabilito per legge -in molte Regioni è fissata a 2,40 m-, è possibile mettere in connessione i due livelli attraverso un /sistema interno// in grado di non occupare spazio così come una scala: si tratta della /scala retrattile//.

/PPBRLa scala retrattile è un /sistema di collegamento verticale a scomparsa// che permette di avere accesso ad un altro ambiente posto superiormente, interno o esterno, anche una terrazza ad esempio, senza avere un ingombro fisso.

/PPIMG title=”fakro scala retrattile in legno” alt=”fakro scala retrattile in legno” ”scala /P
pa href=”http://www.lavorincasa.it/articoli/in/ristrutturazione/scala-retrattile/” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento