Scisciano dice addio al ‘cimitero delle gomme’, rimosse 5mila t di Pnu

Le attivit? di prelievo partiranno da un terreno in localit? San Martino ultimo aggiornamento: 04 ottobre, ore 17:13A poco pi? di tre mesi dalla firma del Protocollo per il prelievo straordinario di Pfu dalla Terra dei Fuochi, con la formalizzazione dell’accordo tra il Comune napoletano ed Ecopneus

condividi questa notizia su Facebook <
/P>Napoli, 4 ott. – (Adnkronos) – Scisciano dice addio al “cimitero delle gomme”: 5.000 tonnellate di Pneumatici Fuori Uso (Pfu) che occupano un’area di oltre 26 mila metri cubi che saranno rimosse da Ecopneus per il recupero dell’area e senza addebiti per la comunit?, a partire da luned? prossimo. Con la formalizzazione dell’accordo tra Comune ed Ecopneus, a poco pi? di tre mesi dalla firma del Protocollo per il prelievo straordinario di Pfu dalla Terra dei Fuochi e dall’avvio delle relative operazioni, le attivit? di prelievo partono da un terreno in localit? San Martino a Scisciano, in provincia di Napoli. Un intervento che si collega alle attivit? del Protocollo, ma realizzato con risorse aggiuntive che Ecopneus ha deciso di mettere a disposizione per intervenire in questo sito storico di particolare rilievo, nell’ambito delle attivit? pianificate per l’impiego delle risorse avanzo di gestione del 2012. “L’intervento sulla degradata situazione di Scisciano testimonia come il sistema messo incampo con il Protocollo Terra dei Fuochi ha tutte le potenzialit? per rivelarsi un prezioso strumento per cominciare a dare risposte concrete ad un territorio per troppo tempo trascurato – dichiara il ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando – Il nostro lavoro a fianco dei cittadini continuer? in questa direzione con impegno, costanza e grande determinazione”.

View the original article here<
/P>

Lascia un commento