Sirio Martelli pubblica dopo una lunga attesa il disco “Inutilmente utile”

Dal 30 aprile è disponibile il disco “Inutilmente utile” del cantautore fiorentino Sirio Martelli edito dalla GBMusic Records. Il singolo dal titolo omonimo era stato presentato in anteprima, lo scorso 15 luglio, sul palco del Caffè de La Versiliana, in occasione di una serata “Col bene che ti voglio” dedicata a Giancarlo Bigazzi
/PIMG class=ombra border=0 alt=zoom src=”http://www.comefar.it/wp-content/uploads/2014/05/wpid-b0a490a924d24d62ab709e4568f5ab62.jpg” P30/04/14 – Dal 30 aprile è disponibile il disco “Inutilmente utile” del cantautore fiorentino Sirio Martelli edito dalla GBMusic Records. Il singolo dal titolo omonimo era stato presentato in anteprima, lo scorso 15 luglio, sul palco del Caffè de La Versiliana, in occasione di una serata “Col bene che ti voglio” dedicata a Giancarlo Bigazzi. E’ stato anche realizzato un video interamente girato a Firenze per la regia di Claudio D’Avascio e soggetto di Federica Lorenzi.

/PPIl motivo è ritmato e orecchiabile, adatto per le radio, con un testo interessante, d’impatto, e di grande attualità, che affronta la dipendenza da strumenti quali i tablet e smartphone, da impoverire le nostre modalità nel relazionarci con gli altri. Anche le immagini video rilevano questo aspetto, che rende gli essere omogenei, asettici e uguali. Il protagonista, nel tentativo di ribellarsi e recuperare quei valori che erano un tempo alla base delle relazioni, esprime attraverso il canto, la sua posizione anticonformista: ‘Tu una marziana tu, non sarai mai umanamente mia,ma perché, oggi mi sento inutile?rido fino alle lacrime, di noi che cosa resta un..la-la-la-la.la., senza te, il Kamasutra è inutile, il motorino è utile e me lo tengo io’.

/PPIl nome di Sirio Martelli si presenta all’attenzione nazionale con il brano “Che ne sai di me” interpretato a Sanremo nel 2009 da Barbara Gilbo, introdotta da Massimo Ranieri.BRSin dall’adolescenza, dopo aver ricevuto in regalo una vecchia chitarra e un registratore a quattro piste, comincia l’esplorazione alle prime composizioni. I suoi gusti musicali sono ispirati da sonorità pop-rock e new wave di artisti diversi tra loro come XtC, David Bowie e Radiohead.

/PPNel panorama della musica italiana rimane affascinato da autori, come Lucio Battisti, per la sua forza comunicativa e da Franco Battiato per la sua intraprendenza sperimentale.

/PPIl suo percorso inizia già nel 2000, dove a Firenze fa parte del gruppo Ultraviolet, come voce solista degli Ultraviolet (nota tribute-band toscana U2) provando così le prime esperienze live.

/PPNel 2004 il suo brano “Sweet song” viene diretto dalla giovane regista indonesiana Andrea Indriani, sotto la visione di Giuseppe Ferlito per la scuola di cinema Immagina a Firenze.

/PPNel 2007, grazie all’arrangiatore Fabrizio Federighi, incontra il produttore e autore Giancarlo Bigazzi, nasce un’amicizia dalla quale scaturirà una collaborazione concreta che fonda le radici sull’analisi e lo studio della relazione artistica tra musica e parole.

/PPLa creatività di Sirio Martelli trova nel maestro Bigazzi prima e nel figlio Giovanni in seguito, lo stile più adatto alla sua espressione e, all’inizio del 2010, grazie alla collaborazione dell’arrangiatore Matteo Giannetti, viene selezionato il repertorio di canzoni per il progetto del primo album, dal nome “Inutilmente Utile”, registrato e mixato al Koan Studio di Firenze e masterizzate al White Sound Mastering Studio tra il 2011 e l’inizio del 2012.

/PPLa scelta di proporre il cantautore fiorentino nasce dall’eredità trasmessa da Giancarlo Bigazzi che ha sempre creduto negli elementi fondanti, creatività e passione, connubio tra artista e canzone, con una crescita progressiva e costante, senza lasciare spazio alle soluzioni effimere.

/PP“Inutilmente utile” è un’idea diventata disco, che ha richiesto un lungo periodo di preparazione, senza lasciare nulla al caso, per confermare che ‘la musica ha sempre rappresentato un rifugio, un’immancabile distrazione dal quotidiano, ma anche un modo per prenderne sempre più consapevolezza’.

/PPContiene brani che catturano l’attenzione di chi ascolta, un pop godibile e di classe, qualche accenno rock e due tracce “Sole d’inverno”, proposta anche in versione acustica Voce-Piano, e “Fammi entrare nei tuoi guai”, che hanno le potenzialità di diventare hit-single.La presentazione ufficiale dell’album sarà il 30 aprile presso Dischi Alberti Nuova srl Via borgo san lorenzo 45/49 Firenze.BR

/PPBLink: chez-mimi.it/B
/PB©info/B Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? BRLeggi come procedere
pa href=”http://www.freeonline.org/cs/com/sirio-martelli-pubblica-dopo-una-lunga-attesa-il-disco-inutilmente-utile.html” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento