Tipi di biomattoni

Con l’intenzione di salvaguardare l’ambiente facendo architettura, la bioedilizia compie passi da gigante relativamente ai materiali, ecco alcuni biomattoni.PBRPer /bioedilizia//, s’intende l’insieme di tutte quelle tecniche, procedure e obiettivi da applicare e perseguire in /edilizia//, con la finalità di guardare al/ benessere dell’ambiente//, parliamo quindi del fare architettura in modo/ ecologico//.

/PPGli studi e la moderna tecnologia quindi sono sempre alla continua ricerca di alternative /ecologiche// ai comuni /materiali da costruzione// attualmente in uso, sia per edifici di nuova costruzione, sia per opere di ristrutturazione su quelli esistenti. Questi /materiali ecologici// in quanto tali dovranno essere prevalentemente di origine naturale, in modo da poter essere riciclati, o riutilizzati alla fine della loro vita, senza apportare nessun danno all’ambiente.

/PPBRIMG title=mattone alt=mattone src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=226 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=164 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/13/12305/data/466470093.jpg”Il /mattone// fin dai tempi più antichi è sempre stato considerato come la pietra miliare dell’architettura. Le tecniche più antiche vedono la realizzazione di questo elemento costruttivo mediante l’utilizzo di materiali come argilla, per la produzione stessa e poi la calce per il successivo assemblaggio.

/PPIn /bioedilizia// si cerca invece di utilizzare altri materiali che possano sostituire il mattone, come la
/Paglia, il legno//, o addirittura /mattoni// non costituiti prevalentemente da calce, ma da /materiali naturali// o di recupero, come la canapa, il vetro riciclato o addirittura il materiale indistruttibile che costituisce i sacchetti della spesa in plastica, un tipo di plastica non riciclabile. Le alternative ecologiche quindi sono molteplici.

/PPSi possono usare materiali come
/Paglia// e /legno//, che sono considerati come due materiali da costruzione all’insegna della /sostenibilità//. Se si utilizzano questi materiali a fine vita, la quasi totalità dell’edificio può essere riciclata o biodegradata, evitando in questo modo anche i costi di smaltimento.

/PPUn altro materiale per cosi dire /ecologico// è la IMG title=”mattoni in canapa” alt=”mattoni in canapa” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=250 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=249 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/13/12305/data/121926186.jpg”/canapa//, questo rappresenta uno dei possibili materiali di partenza per la realizzazione di /mattoni ecologici//. Parliamo quindi di /biomattoni in canapa// e calce, questo mattone è stato pensato e progettato per poter catturare emissioni di Co2 che raggiungono l’atmosfera.

/PPE’ un tipo di mattone che gode di ottime proprietà infatti è in grado di garantire un ottimo /isolamento termico// ed acustico.

/PPE consente la costruzione di un ambiente salutare in cui poter vivere, inoltre ha una buona permeabilità al vapore, e questo consente l’ottenimento di un comfort abitativo ottimale per la vita dell’uomo. In questi /biomattoni// infatti la canapa agisce nella regolazione della temperatura degli ambienti domestici, rendendoli freschi in estate e limitando al massimo dispersioni di calore durante la stagione invernale.

/PPLa /canapa// però viene anche utilizzata per realizzare
/Piastrelle per rivestimenti// da interno ed esterno e complementi di arredo interno.
/PSe si vuole optare per un altro /materiale// possiamo parlare dei /mattoni// realizzati con il /vetro riciclato//. Il vetro che si utilizza è quello proveniente dal riciclo dei vecchi televisori che ci permetteranno di realizzare dei veri e propri /mattoni in vetro// o delle piastrelle. Il procedimento che ci permette di fare tutto questo prevede la trasformazione del /vetro recuperato// dai televisori destinati a trasformarsi in rifiuti e dai monitor dei computer inutilizzati in /ceramica// o in un materiale che prende il nome di /gres porcellanato//. PTutt’oggi il /gres porcellanato// è un materiale ampiamente diffuso che oltre a non essere molto costoso, garantisce dei gradevoli effetti nell’ambiente in cui utilizzato come rivestimento rispettando nello stesso tempo il pianeta.

/PPIMG title=”biomattoni dalla plastica” alt=”biomattoni dalla plastica” src=”C:\wamp\www\abs\Auto Blog Samurai\data\comefar\rsscomefarfaidate2\gif” width=200 onload=pagespeed.lazyLoadImages.loadIfVisible(this); height=299 pagespeed_lazy_src=”http://media.lavorincasa.it
/Post/13/12305/data/464270213.jpg”Ma è possibile ottenere dei mattoni anche dal /riciclo delle buste di plastica//, questi mattoni prendono il nome di Recy-Blocks, e sono costituiti da un materiale dalle ottime proprietà di resistenza, anche perché il /materiale plastico// di cui sono costituiti i comuni sacchetti per la spesa ha una ottima resistenza, infatti questi impiegano circa 100 anni per decomporsi naturalmente.

/PPQuesta sua proprietà di essere indistruttibile ovviamente, va contro quelli che sono i canoni dell/’ecologicità// dei materiali finora decantata, ma è stata sfruttata da parte del designer Gert de Mulder, che ha deciso di riutilizzare questi sacchetti per la realizzazione di /mattoni// destinati alla /bioedilizia//.
/P
pa href=”http://www.lavorincasa.it/articoli/in
/Progettazione/tipi-di-biomattoni/” target=”_blank” rel=”nofollow”View the original article here/a
/P

Lascia un commento